Implantologia dentale

Sono parte della terapia protesica chirurgica che sostituisce uno o più denti mancanti. Trattasi di viti in titanio che vengono inserite nella mascella e dopo alcuni mesi (3-5) crescendo insieme con l’osso, possono essere utilizzate per un ulteriore corso del trattamento protesico. In caso non ci sia una quantità d’osso sufficiente, è necessario ricostruirlo qualche mese prima o durante l’inserimento dell’impianto in caso della ritenzione primaria della stessa. Dopo la riapertura dell’impianto viene formata la gengiva per la posizione della sovrastruttura e il procedimento dura 10-15 giorni. Sull’impianto prima si fissa la sovrastruttura (abutment) o prolungamento, e sulla sovrastruttura una corona singola, corona come parte di un ponte, o protesi allacciata con l’impianto in vari modi (lokator, a sfera, traversa). La corona di solito si cementa, ma può essere fissata con la sovrastruttura anche conviti finissime. Oltre la possibilità di ancoraggio di corone e ponti gli impianti possono servire anche come ancoraggio per le protesi. Nel mio studio si usano più tipi di impianti di qualità. L’impianto è indolore e in anestesia locale. Negli ultimi tempi nella terapia impianto- protesica spesso si usa il metodo di inserimento simultaneo dell’impianto e carico protesi dove su 4 impianti si fissauna protesi in acrile, che dopo pochi mesi si sostituisce con una protesi permanente scheletrica. Bastano solo due impianti per fissare, tramite attacchi speciali, una protesi nuova o già esistente.

Chiudi il menu